News

Accesso controllato con dispositivo biometrico

Ci è stato chiesto di automatizzare l’accesso controllato all’impresa. Si tratta di un accesso distante dall’ingresso con portineria in cui era necessario tuttavia controllare che solo il personale autorizzato potesse essere ammesso.

La distanza di circa una decina di minuti  a piedi dall’ingresso principale rendeva particolarmente scomoda una gestione attraverso una portineria e la soluzione di ingresso con tornello azionato da lettore digitale biometrico, controllato da una telecamera, ha risolto le esigenze del cliente.

Il cliente ha creato una zona filtro degli accessi permettendone l’attraversamento tramite riconoscimento biometrico rispettoso della privacy degli collaboratori.

E’ stato utilizzato un dispositivo biometrico che ricostruisce un modello matematico derivante dall’impronta digitale. Invixium è un’azienda canadese che si occupa di biometria e di lettori di impronte digitale. Per leggere le impronte digitali usa le tecnologie Secugen  e Lumidigim. Quando inseriamo il dito all’interno del  lettore queste due tecnologie vengono utilizzate per poter riconoscere un comando e pilotare qualsiasi dispositivo, quale appunto un controllo accessi.

In caso di impronte in condizioni standard ordinarie, quindi non in condizioni di sporco, umido o di qualsiasi altro agente inquinante, utilizziamo Secugen, se invece abbiamo impronte digitali danneggiate o siamo in presenza di sporco, unto o grasso e polvere dovremo utilizzare la tecnologia Lumidigm.

Una volta scelta la tecnologia adeguata al nostro ambiente di applicazione, installeremo il lettore. Robusto ed antichoc, il lettore nella parte posteriore si presenta chiuso e c’è la predisposizione per essere collegato con un cavo RGE45 che porterà anche l’alimentazione al dispositivo. Vi è inoltre già la predisposizione per altre alimentazioni.

All’interno del dispositivo non abbiamo l’immagine dell’impronta, ma una sequenza numerica generata dall’impronta digitale associata ad un indirizzo ID univoco del collaboratore. Le impronte quindi non sono fotografate, generando un dato sensibie , ma semplicemente convertite attraverso un codice convenzionale in corrispondente ID, cioè in un dato alfanumerico corrispondente. Ogni autorizzazione corrisponde ad un codice identificativo anonimo, evitando il problema della gestione di dati personali sensibili.

A questo punto il lettore sblocca quindi il tornello . A protezione del sistema è stata inserita una  telecamera che controlla il varco registrando eventuali atti vandalici.

E’ stato inoltre installato un sistema di emergenza per chiamate ad un operatore che interviene qualora si verificassero problemi sul lettore:  un pulsante per richiesta di intervento  fa partire una chiamata telefonica al custode di turno, il quale può vedere dalla telecamera e sbloccare l’accesso a distanza se richiesto.

Il tornello sta già funzionando e non abbiamo avuto problemi di riconoscimento delle persone abilitate all’ingresso. Con temperature particolarmente basse è sufficiente scaldare il polpastrello per consentire al lettore la decodificazione.

Il tempo medio di attraversamento è di 2 secondi. E’ cosi possibile consentire gli accessi di circa 50-60 persone negli orari di ingresso e uscita del personale senza che si creino code.

Il controllo da remoto è stato perfezionato ulteriormente: poiché a questo ingresso secondario corrisponde anche una porta che deve essere chiusa dopo una certa ora, è stato installato un sistema di allarme con chiamata qualora la porta risulti aperta dopo un certo orario, richiamando l’attenzione del custode di turno sul varco rimasto aperto.

Si ha così una gestione efficace e il controllo remoto dell’accesso.

Questa realizzazione costituisce un esempio di automazione applicata al mondo degli accessi in modo razionale e funzionale e mostra la potenzialità dell’automazione per la soluzione delle esigenze pratiche legate allo svolgimento dell’attività quotidiana.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *