News

Sala polifunzionale con Auditorium

La soluzione di nuove esigenze e l’introduzione di una tecnologia sempre più specializzata è ciò che si chiede oggi ad un’impresa come V3, che si propone come partner innanzitutto con una visione diversa e innovativa.

Abbiamo realizzato per un nostro cliente una sala polifunzionale costituita da un ufficio direzionale , due piccole sale riunioni , ed un auditorium per 150 persone.

Tutta l’infrastruttura è stata realizzata con automazione integrando il protocollo KNX con la tecnologia IP per la gestione degli ambienti, incluso anche l’audio ed il video.

Per l’audio sono stati utilizzati amplificatori e matrici audio per una puntuale gestione dei volumi e della qualità del suono su ogni singola zona interessata all’intervento, portando la qualità del suono a livelli molto alti.

La diffusione del suono avviene dal soffitto in modo da distribuire in maniera uniforme l’audio.

Per la gestione del video ci siamo affidati a una matrice 4K con 16 ingressi e 16 uscite.

Ogni ingresso di tipo 4K viene inviato ad un display o apparato di proiezione.

Il cliente ha chiesto e realizzato un sistema di proiezione su schermo da 12 metri di larghezza per 2,5 di altezza proiettando i contenuti con la tecnica di edge blending, utilizzando il software M-frame  sviluppato da un’azienda veronese, la Media&tech.

Questa tecnica permette di realizzare tramite software la proiezione utilizzando più videoproiettori contemporaneamente che fondono le immagini da proiettare per ottenere un’unica immagine finale di grande impatto.

Il telo di proiezione è di tipo curvo.

L’esperienza “visiva” è di forte coinvolgimento e permette di focalizzare l’attenzione dello spettatore sul contenuto che viene comunicato sullo schermo di grande dimensione.

L’unione delle immagini con l’audio amplifica questa esperienza.

Hanno lavorato al progetto fino a sette persone di V3 in contemporanea a fianco dei colleghi di Verona.  Ad un tecnico specialista sono state necessarie quasi due giornate di lavoro con l’impiego di un laser solo per controllare l’allineamento dello schermo.

Le sale sono pensate in modo da funzionare come ambienti coordinati tra loro. Durante le proiezioni nell’auditorium  possono essere mandati in contemporanea contenuti nei display delle altre sale creando un’atmosfera dinamica rispetto alla staticità delle immagini tipiche delle sale polifunzionali /riunioni.

Grazie alle ampie pareti vetrate anche restando fermi si può apprezzare il movimento delle immagini sincronizzate proiettate sugli schermi delle altre sale. I video proiettati nelle sale contigue possono avere lo stesso contenuto o avere contenuti sinergici.

L’illuminazione è naturale, grazie anche ai tubi solari.

Oggi le imprese devono avere nuovi paradigmi e una nuova visione e devono essere pronte ad utilizzare, in funzione delle esigenze e delle soluzioni richieste dal cliente, le innovazioni tecnologiche più adeguate ed avanzate.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *