News

wifi

WiFi pubbliche, risparmiare troppo non paga

Con il diffondersi di smarthphone e tablet, sta crescendo la richiesta di connettività WiFi nei luoghi di lavoro o negli esercizi pubblici.
E’ molto interessante osservare come le infrastrutture wireless che vengono create sono nella maggioranza dei casi sottodimensionate rispetto alle esigenze del mercato.

Nella maggioranza dei casi l’infrastruttura wireless viene realizzata senza tener conto dell’effettivo utilizzo che ne viene fatto. Alcuni esempi di reti wireless realizzate ma di scarsa efficacia sono alcune WiFi cittadine o intere zona di costa dove il servizio WiFi offerto è di bassa qualità.

Realizzare una buona o ottima copertura WiFi per il proprio esercizio pubblico o territorio avrebbe invece una triplice funzione:

  • Fornire un servizio alla clientela, soprattutto quella estera che ha una maggiore necessità di connessione WiFi
  • Veicolare informazioni sulla propria attività professionale o sul proprio territorio tramite i social network più utilizzati
  • Aumentare la visibilità della propria attività professionale o territorio grazie all’utilizzo di strumenti e servizi di geolocalizzazione, quali Facebook WiFi o il servizio search di Google che segnala quali sono i posti più affollati

Per raggiungere questi obbiettivi il primo passo è progettare un infrastruttura con un approccio professionale.
Oggi, invece, è diffuso un atteggiamento “miope” che non permette di vedere il business dietro alle nuove tecnologie: la tecnologia “fai da te” o, peggio ancora, quella “low cost” sono le scelte più comuni e portano ad un inutile perdita di tempo e denaro nonché ad un servizio pessimo. Questo danneggia l’immagine del fornitore, sia esso un esercizio commerciale (ristorante, hotel , centro commerciale) che un territorio (comune , pro loco etc.). Ormai i nuovi strumenti arrivano oltre 1 Gigabit/s e lavorano su frequenze di 5Ghz, ma il 90% delle reti ancora raggiunge nei casi più fortunati 300Mbit/s e ha solo la frequenza molto inflazionata di 2,4Ghz.

Wifi per pubblici esercizi e territorioIl WiFi è tra i servizi più richiesti da clienti esteri, soprattutto per i costi di roaming ancora alti che rendono poco conveniente il servizio dati dei gestori telefonici. Quasi sempre il nome che compare sui nostri dispositivi quando siamo ospiti di strutture commerciali è quello del gestore telefonico. Inoltre capita spesso di trovarsi davanti un portale di autenticazione troppo difficile da utilizzare, soprattutto per utenti poco esperti o stranieri. Al contrario, noi pensiamo che l’utilizzo della tecnologia debba essere semplice, accattivante ed intuitivo per migliorare sia qualità della vita che l’esperienza che facciamo come ospiti di qualsiasi tipo di struttura.

Quindi, riassumendo, dare agli ospiti un servizio di connessione WiFi è un ottimo biglietto da visita e un attenzione particolare al cliente o ospite, ma deve essere realizzata rivolgendosi a professionisti del settore che sappiano affrontare con gli strumenti giusti le problematiche, facendo cogliere tutte le opportunità che questa tecnologia è in grado di offrire, secondo le esigenze e la tipologia di clientela. Evitando il “fai da te” o il “low cost” che potrebbero andar bene al massimo per l’ambiente domestico, non nel mondo degli affari.

Noi abbiamo scelto come partner Aruba Networks del gruppo HP in grado di fornire soluzioni professionali sia in piccole realizzazioni di 20-30 utenti fino a diverse migliaia di utenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *